Flusso di banconote false tra le Marche e la Lombardia: due arresti

Un 31enne che risiedeva a Montignano è stato fermato a Quarto Oggiaro con un presunto complice: avevano 46mila euro in banconote false nascoste in casa

Banconote false (foto archivio)

È accusato di aver messo in piedi un vero e proprio smercio di banconote false tra la Lombardia e le Marche F.T., il 31enne che fino ad un anno fa risiedeva nella frazione di Montignano, bloccato dagli uomini del Commissariato di Senigallia assieme al suo presunto complice, il 32enne italiano D.P.

I due sono stati bloccati in auto a Milano, nei pressi di Quarto Oggiaro, assieme alla fidanzata di D.P., una trentenne di origine albanese incensurata: in macchina i tre avevano 14 banconote da 100 euro false nascoste nel portellone posteriore, mentre la successiva perquisizione domiciliare nell’abitazione di D. P. ha permesso di rinvenire altri 46mila euro in banconote false, per un guadagno netto esatto di 34.500 euro (al netto del costo dei titoli falsificati).

La polizia è al lavoro per rintracciare altri complici e sta cercando di ricostruire il flusso di denaro immesso nella nostra Regione: in questo senso si inserirebbero, ad esempio, anche le diverse denunce, partite da commercianti dello jesino, che hanno segnalato la presenza di biglietti falsificati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • Chiedono sigaretta e moneta, poi scatta l’aggressione: tre studenti in manette

  • Schianto sulla Flaminia, coinvolta un'auto della finanza: feriti e traffico in tilt

  • Accosta la macchina e perde i sensi, soccorsi inutili: morto un automobilista

  • Schianto in superstrada, camion invade la corsia di sorpasso e fa ribaltare un'auto

Torna su
AnconaToday è in caricamento