Bagno a Portonovo per accogliere il 2019, ci sono anche Spider-Man e una bimba di 8 anni

«Questa è un’iniziativa cresciuta piano piano negli anni per esorcizzare i mali dell’anno precedente e favorire la fortuna per l’anno che verrà» ha spiegato Tommaso Buglioni

Un bagno ristoratore nelle fredde acque di Portonovo per accogliere l’anno nuovo e lavare via le ruggini e i rancori del 2018 e accogliere il 2019. Sono passati 9 anni da quando erano solo in 3 a sfidare il gelo del mare d’inverno. Oggi, il bagno del 31 dicembre al Molo di Portonovo è diventata una vera tradizione anconetana. Nata nel 2009 dall’idea di 3 amici (Tommaso Buglioni, Diego Belardinelli e Tommaso Verdini), il bagno di Capodanno è diventato una celebrazione da ripetere e rinnovare. E se l’anno scorso era stata davvero dura con la nebbia, il vento gelido e le temperature vicino allo zero, oggi a confronto è stato quasi un piacere: con un mare tiepido e un caldo sole in un cielo senza neppure una nuvola. 

Bagno di Capodanno a Portonovo, gli irriducibili si tuffano in mare - VIDEO

Così oggi, più di 30 anconetani si sono ritrovati al molo della baia dorica e a mezzogiorno e mezzo in punto, al suono di una tromba da stadio, si sono gettati in acqua. Tra i partecipanti il capostipite Tommaso Buglioni in arte Tom Tattoo, l’avvocatessa Nicoletta Pelinga, il fotografo Fabrizio Redaelli. A passi brevi sono tutti entrati in acqua. Lentamente, non certo per la paura del freddo, bensì per i sassi: fanno male e, ancor più d’inverno, sono pericolosi in quanto ricoperti di alghe e viscido muschio marino. Tra gli intrepidi c’era anche un cane e Spider-Man. Ma anche il supereroe della Marvel, non ce ne voglia, è sembrano un comune mortale di fronte all’eroina della giornata: una bimba di 8 anni che, senza paura, si è gettata in mare insieme al papà e ai tanti adulti, restando in acqua anche più tempo dell’uomo ragno.

«Questa è un’iniziativa cresciuta piano piano negli anni - ha spiegato Buglioni - per esorcizzare i mali dell’anno precedente e favorire la fortuna per l’anno che verrà». Dentro e fuori in pochi minuti dunque. Foto e video di rito. Poi tutti insieme per una colazione ristoratrice con varie prelibatezze del territorio. Dal pane e ciaiuscolo al panettone artigianale, dalla pizza col formaggio alle crostate fatte in casa accompagnate da un ottimo quanto necessario thé caldo. Infine spumante e brindisi di buon anno, con la speranza che il 2018 lasci spazio al nuovo anno come ogni onda del mare, prima o poi, lascia spazio a quella successiva. 

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

I più letti della settimana

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • Inferno in A14, colpa del cambio di carreggiata: 27enne in gravissime condizioni

  • Carambola da paura nella notte: 7 i coinvolti, due feriti gravi

  • Sms di addio agli amici, poi esce di casa per buttarsi dal Passetto: salvato dai carabinieri

  • Violento frontale al Vallone, donna gravissima: automobilista ubriaco fugge per campi

Torna su
AnconaToday è in caricamento