Esplosione e fiamme, l'incendio illumina a giorno la pubblica via

I vigili del fuoco hanno lavorato ore per spegnere l’incendio che, secondo una prima ricostruzione, è divampato dal motore di un'auto

Le auto in fiamme

Chi abita in zona ha sentito prima un forte boato e poi hanno visto l’incendio anche se, con ogni probabilità, prima sono arse le fiamme e poi sono esplosi gli airbag e gli pneumatici. Già, perché sono state due auto parcheggiate in via Scandali a prendere fuoco ieri sera. Quando i residenti sono scensi in strada hanno visto un’alta nube di fumo nero e fiamme alte metri, capaci di illuminare a giorno tutta la pubblica via. L’allarme al 115 è scattato intorno alle mezzanotte. I vigili del fuoco hanno lavorato ore per spegnere l’incendio che, secondo una prima ricostruzione, è divampato dal motore di una vecchia Fiat Tipo. Poi le fiamme hanno anche “aggredito” una seconda auto posteggiata proprio davanti alla Fiat. 

Dai primi rilievi dei vigili del fuoco, emerge come il rogo sia frutto di un corto circuito innescatosi nella parte elettrica dell’automobile fino al vero e proprio incendio. Molto probabile, ma ancora un'ipotesi. Fatto sta che i vigili del fuoco hanno spento le fiamme e messo in sicurezza l’area. Sono poi intervenuti gli operatori della ditta ecologica Corradini per bonificare la zona dai residui e ripristinare le condizioni di pulizia e sicurezza dell’asfalto comunale. 

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Il barbecue perfetto è quello fai da te: come costruirlo in poche mosse

I più letti della settimana

  • Malore in galleria, sbanda e si schianta contro un'altra auto: atterra l'eliambulanza

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Malore fatale in auto, choc davanti al supermercato: Pietro non ce l'ha fatta

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Panico in città, crolla un solaio: soccorsi al lavoro per cercare persone sotto le macerie

  • Calci e pugni contro la compagna e la figlia: arrestato dopo il raptus di gelosia

Torna su
AnconaToday è in caricamento