Attentati a Bruxelles, Sebastien Bellin racconta: «Colpito da un colpo di kalashnikov»

L'ex giocatore dell'Aurora Basket Jesi è ancora ricoverato in ospedale ma per fortuna non è in pericolo di vita. Questo il suo racconto sull'attentato all'aeroporto di Zaventem

Sebastien Bellin ferito durante gli attentati

Sebastien Bellin è fuori pericolo. Il 37enne belga, ex giocatore dell'Aurora Basket Jesi, era rimasto ferito martedì mattina, negli attentati di Bruxelles, precisamente all'aeroporto di Zaventem.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bellin, ancora ricoverat in ospedale, ha rilasciato alcune dichiarazioni al Sudinfo: «Ero all'aeroporto perchè viaggio spesso tra il Belgio e gli Stati Uniti. Dopo aver sentito la prima esplosione vicino alla farmacia ho iniziato a correre perchè ho capito che qualcosa non andava. Poi sono stato colpito da un colpo di kalashnikov alla gamba. Non so da dove proveniva. Poi c'è stata un'altra esplosione e sono volato via di almeno 15-20 metri, nonostante pesi 115 kg.»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

Torna su
AnconaToday è in caricamento