Senigallia: fugge per uccidersi, artigiano salvato dai carabinieri

È stato ritrovato riverso sulla battigia prospiciente il Lungomare Da Vinci, privo di forze e in avanzato stato di ipotermia C. M., artigiano di 38 anni di San Severino Marche, scomparso da sabato

È stato ritrovato alle 10 di domenica mattina dai carabinieri di Senigallia, riverso sulla battigia prospiciente il Lungomare Da Vinci, nella frazione di Marzocca, privo di forze e in avanzato stato di ipotermia C. M., artigiano di 38 anni di San Severino Marche, scomparso dalla sua città da sabato

La provvidenziale chiamata al 112 di un cittadino ha permesso l'immediato intervento dei Carabinieri e le prestazioni sanitarie condotte dal personale del 118 hanno permesso di scongiurare la morte dell'uomo, ricoverato all'ospedale di Senigallia e dichiarato poi fuori pericolo.

Le indagini, condotte dai carabinieri di Senigallia in collaborazione coi colleghi di San Vicino hanno permesso di appurare che l’uomo si era allontanato con propositi suicidi, spinto alla disperazione dalla grave crisi economica che ha colpito la sua attività lavorativa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento