Non si rassegna alla fine della storia e colpisce la ex al volto: arrestato

Sul posto però è stato immediato l’arrivo della pattuglia dei carabinieri di Collemarino che, nel giro di di poco, hanno individuato l’aggressore

Foto di repertorio

L’ha perseguitata per mesi, con messaggi, telefonate e poste sotto casa sua. Fino a ieri sera quando lui, un 60enne anconetano, si è presentato sotto casa di lei dove l’avrebbe aspettata per fargliela pagare. Prima gli insulti e poi la violenza. La donna avrebbe raccontato di essere stata colpita con una catena di ferro al volto. Catena di cui non è stata trovata traccia, ma di sicuro non era nulla di leggero visto che lei, una 35enne, ha riportato la frattura della mandibola e una contusione all’occhio. 

Sul posto però è stato immediato l’arrivo della pattuglia dei carabinieri della stazione di Collemarino che, guidati dal comandante Giuseppe Colasanto, hanno individuato nel giro di pochissimo l’aggressore, poi arrestato e portato nel carcere di Montacuto con l’accusa di stalking. Sul posto anche la Croce Rossa di Ancona per soccorrere la donna dolorante e trasportarla al Pronto Soccorso per ridurre le lesioni riportate dall’odio di un uomo che, stando ad una prima ricostruzione dei militari, non si è mai rassegnato alla fine di una storia tra i due. 

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

I più letti della settimana

  • Luca padre di due bimbi, stroncato dalla cima-killer: si indaga per omicidio colposo

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • La cima si stacca dalla nave durante l'attracco, la frustata mortale uccide un portuale

  • Elisa trovata morta vicino al suo cane, l'autopsia rivela: «E' stato un malore»

  • La partita finisce in guerriglia, maxi rissa sugli spalti: pugni e bottigliate tra anconetani e sambenedettesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento