Ostra: in manette i due professionisti della "spaccata"

Erano specializzati nelle "spaccate" ai danni di esercizi commerciali i due uomini arrestati dai carabinieri di Senigallia. Uno è accusato di aver colpito a ottobre di quest'anno a Monterado e Ostra

Sono finiti in manette i due cittadini albanesi considerati dai carabinieri di Senigallia professionisti del crimine specializzati nelle "spaccate" ai danni di esercizi commerciali, ovvero dei furti commessi infrangendo la vetrina del negozio. Si tratta di U. V. e M. H., entrambi 27enni e senza fissa dimora (regolare il primo, destinatario di un provvedimento di espulsione dall’ Italia da eseguire entro il 22 dicembre il secondo).

La coppia è stata fermata ad Ostra, nella frazione Pianello, traditi dalla loro BMW modello 535 SW, risultata poi rubata ad Agrate Brianza, in provincia di Milano, alla fine dello scorso novembre: l'auto è stata vista dai militari regolarmente parcheggiata in via Balducci, e siccome lo stesso modello risultava essere stato notato sul logo di furti commessi in altre giurisdizioni gli uomini dell'arma hanno subito controllato la targa e scoperto che sia l'automobile sia le targhe (appartenenti in realtà Volkswagen Polo) risultavano rubate.

A quel punto i carabinieri non hanno dovuto far altro che aspettare il ritorno dei due ladri, trovati poi in possesso di numerosi attrezzi da lavoro atti allo scasso (picconi, mazze ferrate, tenaglie, tronchesi, cacciaviti) e guanti da lavoro utilizzati per non lasciare impronte digitali.
Dalle indagini U. V. è risultato essere una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine: l'uomo è stato infatti precedentemente fermato o riconosciuto in prossimità di luoghi e orari di almeno altri due crimini  (anche qui furti e spaccate) avvenuti a Monterado e Ostra il 24 e 25 ottobre.

I due attualmente si trovano rinchiusi presso la casa circondariale di Ancona Montacuto a disposizione dell’autorità giudiziaria inquirente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

  • Allarme meningite, maestra in gravi condizioni: scatta la profilassi a scuola

Torna su
AnconaToday è in caricamento