Il cimitero di gomme e sospensioni, la strada colabrodo che fa arrabbiare i camionisti

Le buche e gli avvallamenti rendono la situazione sempre meno sostenibile

Una delle buche di via Mattei

Il cavalcavia della Zipa, che parte da via Marconi e passa sopra la ferrovia per arrivare alla nuova darsena o a Marinadorica, è l’ultima occasione per vedere un asfalto degno di tale nome. Dalla rotatoria di via Luigi Einaudi, altezza biglietteria dei traghetti, fino a Marinadorica le auto saltano come se partecipassero a una gara di rally. Anche i camion pagano dazio e non è un modo di dire: i camionisti si lamentano per i frequenti danni alle gomme e alle sospensioni (GUARDA IL VIDEO) con spese di centinaia di euro a scadenza quasi regolare. L’ultima segnalazione alla nostra redazione è arrivata proprio da un autotrasportatore esasperato dai guasti e preoccupato per la sicurezza: «E’ una cosa veramente schifosa, non è possibile andare avanti così» lamenta il camionista che ha preferito restare in anonimato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una strada colabrodo per arrivare sulla nave – VIDEO

La rotatoria è la parte peggiore con i maggiori avvallamenti e richiede una particolare attenzione da parte di chi viaggia in scooter o moto. Non scherza neppure il tratto di via Mattei che dal depuratore della Zipa transita davanti ai cantieri e al porto turistico per poi congiungersi con la Flaminia. Basta appostarsi per qualche minuto per notare come le vetture che viaggiano verso la statale sobbalzano su buche e avvallamenti anche procedendo a velocità non elevatissima. Chi azzarda con l’acceleratore se ne pente quando sente il fondo dell’auto toccare l’asfalto, sperando che i lavori di asfaltatura arrivino prima del prossimo maltempo: pioggia e grandine, già in passato, hanno reso la situazione sempre meno sostenibile. 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: info e orari

  • Bloccato sulla porta di casa, la polizia trova coltelli e una mazza: «Volevano ammazzarmi»

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento