Ancona: allarme afa, per gli anziani scatta il controllo a domicilio

Per aiutare gli anziani in questa torrida estate, il comune fornisce un servizio per il controllo periodico a domicilio effettuato tramite attrezzature telematiche ed informatiche

Domani previsto un picco d'afa che si pronto a colpire il comune di Ancona. Per questo e per fronteggiare il pericolo nel periodo più caldo, il comune di Ancona, ha attivato dei controlli a domicilio a favore delle categorie più a rischio.

Il Controllo periodico domiciliare prevede il telesoccorso: collegamento dell’utente con la Centrale operativa funzionante 24 ore al giorno, in grado di assicurare i soccorsi in caso di richiesta; e il telecontrollo: effettuazione di telefonate periodiche di cortesia a domicilio degli utenti da parte degli operatori della Centrale.

Il servizio è rivolto ad anziani e ai disabili che non presentano demenze o deficit sensoriali gravi, residenti nel Comune di Ancona ed è gestito dalla stessa cooperativa che attualmente ha in gestione  tutta la struttura residenziale per anziani 'Benincasa'.
   
Il costo del servizio è di 20 euro al mese. La domanda va presentata direttamente alla struttura dallo stesso anziano o dai familiari o dal medico curante, con allegato il certificato del medico di medicina generale che attesta eventuali patologie.  I recapiti telefonici (Residenza per anziani “Benincasa”) sono : 071/206969- 071/2076889.
La stessa centrale operativa gestisce il progetto a valenza regionale Helios –Estate sicura per gli anziani dell’Asur che ha stipulato una convenzione con il Comune di Ancona, titolare della struttura residenziale per anziani 'Benincasa'.
   
Per tale progetto è attivo il numero verde  (800 450 020) e garantisce una consulenza telefonica agli anziani che lo desiderano. Il progetto Helios è attivo  fino al 15 settembre dalle ore 9 alle ore 19 festivi compresi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento