Il 1° novembre aperto il rifugio delle carceri, si cambia la targa: le vittime "oltre 700"

Alle 11,30 in programma la cerimonia di commemorazione dei caduti inseguito alla devastante incursione del 1° novembre 1943. Sarà possibile visitare anche il "tunnel della morte", riaperto nel 2013

ANCONA - Domenica 1° novembre, nell'ambito delle celebrazioni di Ognissanti, sarà possibile visitare, o ri-visitare, il rifugio delle carceri, dove - ora è ufficiale - morirono non "oltre 300" ma "oltre 700" persone.

Alle 11,30 sarà in programma la cerimonia di commemorazione dei caduti dell'ex rifugio delle carceri in seguito alla devastante incursione del 1° novembre 1943. Saranno presenti il Sindaco e varie associazioni e sarà sostituita la vecchia targa (quella che indica la cifra di "oltre 300 morti"), con la nuova, aggiornata in seguito alle ricerche svolte negli ultimi anni che indicano un bilancio di vittime assai più grave.

Quindi, grazie alla disponibilità della Soprintendenza, sarà possibile visitare il "tunnel della morte", riaperto in occasione del trekking del 2013. Nell'ex rifugio sono sistemati, tra l'altro, preziosi mosaici romani.



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

  • Travolta mentre è in sella al suo scooter, grave una ragazza

  • Allarme formaldeide nelle classi, il sindaco ordina la chiusura del nuovo asilo

  • Colto da un infarto in auto, choc nel parcheggio del centro commerciale

Torna su
AnconaToday è in caricamento