Lite da paura tra fidanzati, ubriaco urla e bestemmia: portato all'ospedale e denunciato

Show in piazza di un 39enne, arrivano la polizia e un mezzo dell'Esercito

Polizia ed Esercito in piazza Cavour

Le urla hanno richiamato l’attenzione dei passanti e qualcuno, spaventato, ha chiamato il 113. Sono dovute intervenire le Volanti della questura, insieme a un mezzo dell’Esercito, attorno alle 18 di questo pomeriggio, per porre fine ad un animato litigio tra fidanzati nel bel mezzo di piazza Cavour

Lui, un anconetano di 39 anni, palesemente ubriaco, gridava e bestemmiava mentre veniva quasi alle mani con la fidanzata di tre anni più giovane, per futili motivi. In quei momenti concitati, le ha gettato la borsetta a terra, senza però usare violenza nei confronti della ragazza. Poi, in preda ai fumi dell’alcol, si è messo a sbraitare e bestemmiare tra i passanti, per poi sedersi su una panchina e continuare il suo show dettato dall’ira.

Insieme alle forze dell’ordine, in piazza Cavour è intervenuta anche un’ambulanza della Croce Gialla che ha caricato il 39enne, molto agitato, e l’ha portato al pronto soccorso dell'ospedale di Torrette. Nei suoi confronti è scattata una denuncia per ubriachezza molesta e per le bestemmie pronunciate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

Torna su
AnconaToday è in caricamento