Operazione "Last Travel", onoranze funebri evadono 3 milioni di euro: denunciati i proprietari

I finanzieri hanno denunciato alla Procura i proprietari, dopo aver scoperto una frode ed evasione fiscale per circa 3 milioni di euro, oltre a 30 mila euro di Iva non versata

La Guardia di Finanza di Ancona ha concluso l'operazione "Last Travel", denunciando i proprietari di alcune imprese nel settore delle onoranze funebri. I finanzieri hanno scoperto che i proprietari, un intero nucleo familiare, era riuscito ad evadere 3 milioni di euro di redditi non dichiarati oltre a 30 mila euro di IVA non versata. Gli investigatori hanno raccolto dati e documenti su tutti i decessi avvenuti ad Ancona, Numana, Sirolo, Falconara e Camerano a partire dal 2010, eseguendo verifiche fiscali nei confronti di due imprese del settore, di proprietà di un unico nucleo familiare.

Dall'analisi è stato possibile ricostruire i reali importi incassati dalle società per ogni funerale, di fronte di quelli più bassi, fatturati ai clienti. Inoltre i proprietari erano soliti utilizzare fatture per operazioni inesistenti relative all'acquisto di materiale per l'allestimento delle cerimonie funebri. Come se non bastasse circa la metà delle cerimonie erano senza fattura, mentre nell'altra metà i proprietari avevano operato una sottofatturazione per oltre il 50% della somma ricevuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento