Delitto di via Crivelli, la figlia accusata di omicidio avrà l'eredità

La giovane avrà l'eredità e la pensione di reversibilità dei suoi genitori, nonostante l'accusa di omicidio. Nessuno dei parenti farà ricorso. A riportare la notizia è "Il Messaggero"

ANCONA - Le spetta l'eredità e la pensione di reversibilità dei suoi genitori, nonostante sia accusata di omicidio. A riportare la notizia è "Il Messaggero".

La 16enne, indagata in concorso con il suo fidanzato Antonio Tagliata, per aver ucciso Fabio Giacconi e Roberta Pierini, riceverà tutto ciò che le spetta come figlia unica, a prescindere da come si concluderà il suo iter giudiziario. Secondo la legge, le uniche figure che possono opporsi sono i parenti più prossimi. Questa possibilità, secondo quanto dichiarato dall'avvocato della giovane Annavittoria Banzi, sembra molto lontana, confermando che nessuno dei parenti ha i