Altuğan ünal e Ayten Hanalioğlu, i solisti turchi dell'accademia d'arte lirica di Osimo

Anche Ayten, soprano 25enne, ci racconta la sua esperienza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Proseguendo il nostro viaggio tra i solisti dell’Accademia, veniamo alla Turchia, rappresentata dal tenore Altuğan Ünal e dal soprano Ayten Hanalioğlu, entrambi arrivati quest’anno nella storica istituzione osimana. “Ho sempre studiato musica, – racconta il 28enne tenore di Ankara – poi mi sono indirizzato verso l’opera. In Turchia ho studiato con Maia Chikhradze, ex studentessa dell’Accademia. Terminato il mio percorso di studi volevo proseguire il perfezionamento in Europa. Maia mi ha parlato molto bene della “sua” Accademia e così ho fatto questa scelta: sono molto soddisfatto perché l’ambiente di studio è molto professionale con docenti validi. Mi piace Osimo, che è una città piccola ma molto antica, a differenza di Ankara che è una città moderna. Il mio sogno è di cantare nei maggiori teatri europei e spero di riuscirci”.

Anche Ayten, soprano 25enne, ci racconta la sua esperienza: “Amo cantare da quando ero bambina. Avevo deciso di diventare cantante lirica e non ho mai cambiato idea. La mia famiglia non voleva che intraprendessi questa strada, ma alla fine, sia pur con difficoltà, ho potuto iniziare questa avventura. Mi sono iscritta al Conservatorio. Terminati gli studi avevo bisogno di una scuola di perfezionamento ma il mio sogno era studiare in Italia. La mia professoressa conosceva l’Accademia di Osimo e mi ci ha indirizzato. Devo dire che sono qui da poco ma ho trovato un’elevata professionalità e sono felice della scelta. Anche Osimo mi piace: c’è molta storia in questa città”.

Ufficio Stampa Accademia d’Arte Lirica di Osimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento