Non si ferma all'"alt" della paletta, rischia di investire carabiniere: scatta l'inseguimento

E’ così scattato un inseguimento

Foto di repertorio

Non si ferma all’”atl”, rischia di investire carabiniere e scatta l’inseguimento. C’è mancato poco che non finisse male per un militare anconetano questa mattina quando, al  posto di controllo dei carabinieri di Brecce Bianche, è sopraggiunta una Fiat Punto azzurra in via Caduti del Lavoro. Alla vista dell’auto, lanciata sopra il limite mentre sbandava, i carabinieri hanno intimato l’art ma il conducente, un cittadino marocchino di 41 anni, non solo non si è fermato ma non ha neppure rallentato, rischiando di travolgere il carabiniere con la paletta alzata, che ha evitato il peggio solo perché si è lanciato all’indietro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ così scattato un inseguimento lungo via Caduti del Lavoro, fino al centro commerciale Obi dove l’auto è stata bloccata. I militari hanno fermato l’uomo e trovato nell’auto mezzo grammo di cocaina e strumenti per lo scasso. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

Torna su
AnconaToday è in caricamento