Maiali maltrattati, gli animalisti protestano ai cancelli dell'allevamento lager

Sono arrivati da varie parti d'Italia per un sit in: «Vogliamo la chiusura di questo allevamento degli orrori»

Il tam tam sui social ha portato questa mattina una cinquantina di attivisti ai cancelli dell'allevamento di maiali di Senigallia dopo le riprese choc divulgate dall'associazione Essere Animali che hanno avviato indagini su maltratttamenti e uccisioni violente degli animali nelle gabbie. Gli ambientalisti del Movimento Etico Tutela Animali e Ambiente ma anche del Fronte Animalista si sono dati appuntamento in strada.

Proprio di fronte all'ingresso dell'azienda, di cui chiedono la chiusura. La manifestazione si è svolta in modo pacifico sotto lo sguardo di polizia, carabinieri e vigili. Gli attivisti aveva cartelloni e striscioni. Lo scorso 22 settembre, sempre per la chiusura dello stabilimento, si era tenuta invece una manifestazione in centro città.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Tamponano un carabiniere, l'auto si ribalta: all'ospedale due donne e un neonato

Torna su
AnconaToday è in caricamento