Aerdorica, chiesti 3 anni per l'ex Dg Morriale

Accuse respinte dagli avvocati Glauco Gasperini e Rosario Musolino, secondo i quali non si può pensare alla gestione di Aerdorica come a quella di un'azienda pubblica perché trattasi di privato a tutti gli effetti

Il Palazzo di Gisutizia

Chiesti 3 anni di reclusione per Marco Morriale, l’ex direttore generale di Aerdorica finito a processo con l’accusa di peculato e truffa. Per il pm Paolo Gubinelli, il manager avrebbe approfittato della sua posizione per effettuare spese personali con i fondi di Aerdorica. La sentenza arriverà il prossimo 28 aprile ma nel frattempo resta l’accusa di aver speso circa 60 mila euro di soldi pubblici, tra il 2007 e il 2012 per interesse personale e non relativi all'attività aziendale. Ma Morriale deve rispondere anche di truffa perché, sempre secondo le accuse del pm, avrebbe “truccato” i conti del 2009, inserendo solo nel bilancio 2010 una fattura di 140 mila euro (incentivi da pagare a Ryanair per l’operatività a Falconara) per far apparire una migliore condizione di bilancio e favorire i premi di produzione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Accuse respinte dai legali, gli avvocati Glauco Gasperini e Rosario Musolino, secondo i quali il risultato si sarebbe ugualmente raggiunto senza quella fattura. Il pm, che comunque ha chiesto l’assoluzione per alcuni capi di imputazione riguardanti pranzi, cene e pernottamenti che coinvolgevano dipendenti, ha ribadito che in uno scalo piccolo come quello falconarese, per Aerdorica non è possibile scindere l'attività di tipo pubblicistico da quella di tipo privatistico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento