Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Finì in carcere per spaccio, ma quella non era droga: avvocati pronti a chiedere risarcimento

L'arrestato, regolare sul territorio italiano, incensurato e regolarmente assunto come bracciante in un campo agricolo, ha dovuto passare 2 mesi di carcere
Torna a Finì in carcere per spaccio, ma quella non era droga: avvocati pronti a chiedere risarcimento

Commenti (2)

  • Sono perfettamente d'accordo sig.Beccaceci

  • Avatar anonimo di Amato Beccaceci
    Amato Beccaceci

    Giusto che venga risarcito, ma deve pagare colui che non ha fatto approfondire le indagini prima di procedere all'arresto. Troppo facile sbagliare, tanto........pagano gli italiani !

Torna su
AnconaToday è in caricamento