Come eliminare le macchie di umidità dalle pareti di casa

La muffa non è solo antiestetica ma anche dannosa per la salute. Per eliminarla esistono diversi metodi

Aloni scuri, macchie giallastre, puntini neri, incrostazioni, pareti bagnate: la muffa sui muri non è solo brutta da vedere ma è anche dannosa per la salute. L’eccesso di umidità sulle pareti di casa favorisce infatti la proliferazione di batteri e virus e può provocare problemi respiratori, congestione nasale e reumatismi. 

La muffa si forma soprattutto negli angoli di casa più umidi, quelli in cui si forma la condensa, come ad esempio il bagno e la cucina. 

Come eliminare le macchie di umidità

Esistono diversi metodi per togliere le macchie di umidità dalle pareti di casa. L’importante è ricordarsi sempre di non utilizzare né spazzole né spatole per non rischiare di disperdere le spore nell’ambiente.

Una delle soluzioni più efficaci è rappresentata dall’utilizzo della candeggina. Dopo essersi protetti bene mani e occhi con una mascherina e aver aperto le finestre, basta spruzzare il prodotto sulle macchie e lasciarlo girare per qualche minuto, poi strofinare con un panno asciutto per togliere i residui. Ripete più volte finché non si sarà ottenuto il risultato desiderato. Questo metodo va bene solo su parete bianche o di colore neutro, perché la candeggina rischia di sbiadire i colori. 

Diffusori per ambiente in casa: come scegliere la fragranza giusta

E’ possibile liberarsi delle macchie di umidità alle pareti anche usando rimedi naturali. Il bicarbonato in questo caso è un ottimo alleato. Basta preparare un composto da inserire in un contenitore spray da spruzzare sulle pareti e lasciare agire per almeno un’ora, per poi rimuovere il tutto con un panno. Per prepararlo basta diluire una tazza d’acqua, mezza tazza di aceto bianco, un cucchiaio di bicarbonato, cinque gocce di olio essenziale di lavanda e altrettante di olio essenziale di limone. L’operazione va ripetuta tutti i giorni per una settimana, senza risciacquare. 

Un altro metodo efficace consiste nel preparare uno spray detersivo naturale per pareti mescolando insieme 700 ml di acqua, 2 cucchiai di bicarbonato di sodio, 2 cucchiai di sale fino e 2 cucchiai di acqua ossigenata (30 o 40 volumi). Si possono anche mescolare 100 ml di aceto con 12 gocce di olio essenziale di Tea Tree e vaporizzare poi il tutto sul muro. 

Il miglior rimedio è comunque la prevenzione. Ecco alcuni consigli per evitare la formazione di macchie di umidità sulle pareti

  • Arieggiare bene la casa per almeno 5 minuti al giorno
  • Evitare il ristagno di acqua nei sottovasi nelle piante da interno
  • Azionare la cappa aspirante quando si cucina
  • Installare una ventola in bagno
  • Utilizzare deumidificatori negli ambienti più umidi della casa
  • Non far asciugare troppo il bucato in casa, soprattutto la notte

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macchie e aloni sul piano cottura, dal dentifricio al limone: cinque rimedi che non conoscevi

  • Il freddo sta arrivando, accoglilo con l'arredamento giusto: mobili e colori per l'autunno

  • Le finestre si aprono da sole: non sono fantasmi, è domotica

  • Verso l'inverno, non trascurare la piscina: come proteggerla durante la stagione fredda

Torna su
AnconaToday è in caricamento