Una casa dotata di efficienza energetica vale di più

Quanto influisce l’efficienza energetica nelle compravendite immobiliari?

Risparmi e tutela dell’ambiente, un connubio che può essere sintetizzato in una semplice espressione: efficienza energetica. Non solo, l’efficienza energetica ha un peso non indifferente nelle compravendite immobiliari, è in grado quindi di influenzare il prezzo di vendita di una casa.

L’indagine dell’Istituto per la competitività

Quanto influisce l’efficienza energetica nelle compravendite immobiliari? Per rispondere a questa domanda è necessario attingere le dovute informazioni da un’indagine condotta da I-Com, l’stituto per la competitività, in collaborazione con Enea e Fiaip ovvero la Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari Professionisti. La ricerca svolta durante l’anno appena trascorso ha fatto emergere come un immobile dotato di impianti e caratteristiche a basso consumo abbia un riscontro positivo sul mercato notevole davvero notevole. Il campo di azione della ricerca è stato il numero totale delle transazioni immobiliari che 500 agenti hanno condotto nel 2016. Da qui i parametri di riferimento sono stati: numero degli immobili, tipologia e classe energetica.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli edifici dotati di efficienza energetica

La percentuale di edifici che rientrano nelle prime tre classi energetiche (A+, A e B) è passata da un valore pari al 3% ad uno pari al 7%. Una crescita avvenuta soprattutto nelle zone periferiche della città o per le nuove costruzioni. All’interno del centro storico o in caso di palazzi che appartengono alla sovrintendenza le modifiche per l’efficienza energetica sono ancora un lontano miraggio: troppi vincoli ne impediscono la messa in opera. Nelle periferie e nelle zone non centrali della città gli edifici ristrutturati con efficienza energetica rientrano in una percentuale che si avvicina molto all’11%. Gli edifici da ristrutturare, invece, poiché datati, hanno classi energetiche G o F: si parla di un patrimonio che si aggira intorno ai 90 punti percentuali.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrivano i contatori di nuova generazione, via alle installazioni: la casa diventa intelligente

  • Colore nuovo, casa nuova: impara a tinteggiare le pareti in modo professionale

  • Arredare un giardino dove non c'è, puoi farlo con i mobili giusti: idee e accessori

  • La penna si rompe in tasca o nella borsa, come eliminare la macchia d’inchiostro

  • Come trasformare la casa con la luce naturale

  • C’è polline dentro casa: come togliere la polvere gialla da stanze, vestiti e balconi

Torna su
AnconaToday è in caricamento