Natale, è conto alla rovescia: come costruire e arredare il presepe in piccoli spazi

Spesso si sceglie tra albero di Natale e presepe anche per questioni di spazio. Ma chi ha detto che per i pastorelli serve un ampio salone? Trucchi e consigli per un allestimento "fai da te"

Foto di repertorio

L'atmosfera di Natale comincia ad essere presente in diverse città e c'è già chi ha persino arredato casa in vista delle festività. Per un presepe capace di attirare l’attenzione vale la stessa regola dell’albero di Natale. Bisogna posizionarlo in un punto della casa che, appunto, attiri l’attenzione. Prima di passare alla fase esecutiva, provate a fare un disegno del vostro presepe. Sì, un vero e proprio progetto. 

NATALE E' LONTANO MA NON TROPPO: COME ARREDARE CASA CON STILE

IL CORSO CREATIVO PER ARREDARE CASA A FESTA

Poco spazio

Avete poco spazio? Potete pensare di usare la piattaforma di un mobile in salotto oppure, anche se a Natale la cosa può non sembrare un ottimo consiglio, nel camino spento. Si può anche ricorrere a un piccolo tavolo. Il cassetto aperto può essere la location ideale su cui costruire un piccolo presepe. Occhio alle luci: per quanto possa essere piccolo lo spazio che avete a disposizione, una cosa è certa: avete bisogno di una presa nei paraggi per poter far funzionare le luci. A meno che non amate vedere il salotto attraversato dal filo della prolunga. 

La capanna 

La capanna che ospiterà il Bambino è l’elemento centrale del presepe. Va da sé che dovrebbe stare al centro della scena. Relegarla nell’angolino per lasciare spazio al paesaggio è una scelta che ci può stare, ma a quel punto tanto vale dedicarsi a un plastico ferroviario. In commercio ci sono capannine di ogni dimensione, anche molto piccole. Amate il "fai da te"? Per una capanna artigianale basta ritagliare un pezzo di cartone e piegarlo a forma di parallelepipedo aperto sulla parte frontale. Un altro pezzo di cartone andrà a fare da tetto, su cui possiamo incollare dei pezzi di corteccia o piccoli frammenti di paglia. 

Casette e pastorelli

Anche le case possono essere realizzate con del cartone e con la stessa metodologia della capanna. Porte e finestre possono essere disegnate e tagliate su tre latri in modo da poterle aprire o chiudere. Come suggerisce il portale “ideepresepe”, sulle mura può essere incollato del muschio. Avete mai visto i presepi, anche in alcune parrocchie, del tutto sproporzionati? Non fa un bell’effetto. Le case di dimensioni maggiori dovrebbero essere installate nella parte anteriore della composizione, quelle più piccole dietro per rendere il giusto effetto prospettiva. Lo stesso vale per i pastorelli. Vedere un bambino più grande della casetta accanto alla quale sta passeggiando è alquanto surreale. Per una maggior fedeltà ai Vangeli, i Re Magi possono essere posti lontano dalla capanna della Sacra Famiglia e fatti “avvicinare” giorno per giorno fino al 6 gennaio, giorno dell’Epifania. Può essere un gioco per far interagire i vostri bimbi con il presepe. I personaggi possono essere realizzati anche componendone il corpo con il fil di ferro, su cui poi incollare con della colla vinilica gli abiti realizzati in cartone. 

Lo sfondo 

In tabaccheria o nei centri commerciali ci sono diverse tipologie di cielo stellato. Ma le montagne? Si possono ricavare con la carta roccia. Basta accartocciarla in modo da ricreare le pieghe che si notano sui monti in lontananza. Si possono anche unire blocchi di libri e ricoprirli di questo materiale, in modo tale da produrre altezze variabili. La carta stagonla ritagliata è un'ottima soluzione per simulare un corso d'acqua o una cascata. Più sarà accartocciata e più renderà l'idea di un torrente. Erba e prati possono essere realizzati con del muschio che si trova in giro. Le strade possono essere realizzate con dei sassolini: a Betlemme nell’anno zero non c’era l’asfalto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi nelle Marche

  • Acquisto casa, giù i mutui ad Ancona: tutti i dati di provincia e regione

  • Rustici e casali, guida all'acquisto: cosa osservare prima di comprare

  • Anche il balcone si veste a festa, le migliori decorazioni natalizie per l'esterno casa

  • Facciamo l'albero, naturale o artificiale? Tutti i pro e i contro che aiutano a scegliere

  • Albero e luci, occhio alla sicurezza: i pericoli degli addobbi natalizi e come evitarli

Torna su
AnconaToday è in caricamento