Lotta al melanoma, presentato l'evento di prevenzione nel segno di Gianfranco Badiali

Presentato l’evento di prevenzione e salute ‘Badiali 2020 – Controllo dei nei/nevi’, che si svolgerà dal 7 all’11 gennaio

La presentazione dell'evento

Presentato a Falconara l’evento di prevenzione e salute ‘Badiali 2020 – Controllo dei nei/nevi’, che si svolgerà dal 7 all’11 gennaio all’interno del Centro Pergoli di piazza Mazzini. Sono già chiuse le prenotazioni online, arrivate a quota 795, ma resta la possibilità di sottoporsi alle visite presentandosi al Pergoli nelle giornate dell’evento. Gli ambulatori allestiti al Pergoli resteranno aperti martedì 7 gennaio dalle 15 alle 19, da mercoledì 8 a venerdì 10 gennaio dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 e sabato 11 gennaio dalle 9 alle 13. Ci sono 36 medici dermatologi pronti a mettersi a disposizione della comunità come volontari. Gli specialisti dell’azienda Ospedali Riuniti, dell’Università politecnica delle Marche, dell’Inrca e dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi uniranno le forze con alcuni liberi professionisti per eseguire lo screening su tutti i cittadini che vorranno sottoporsi al controllo dei nei. 

L’iniziativa è stata presentata formalmente oggi all’Hotel Touring dal giornalista Maurizio Socci. Ospite d’onore il professor Andrea Ferretti, responsabile dell'intera area medica della nazionale italiana di calcio. Sono intervenuti il sindaco Stefania Signorini, la professoressa Anna Maria Offidani alla guida della clinica dermatologica degli Ospedali Riuniti, il dottor Carlo Cota direttore dell’unità operativa complessa di Dermatologia dell’Irccs Inrca arrivato insieme al direttore sanitario dell’Inrca Alberto Deales, il presidente del Gruppo Amici per lo Sport Aps Tarcisio Pacetti con numerosi associati. Presenti il presidente del Consiglio regionale Antonio Mastrovincenzo, Fabio Sturani capo di gabinetto del governatore Luca Ceriscioli, gli assessori falconaresi Raimondo Mondaini e Clemente Rossi, il comandante della Tenenza dei carabinieri di Falconara Michele Ognissanti, la dottoressa Rosa Brunori coordinatrice regionale della Lilt, Aurelio Santoni presidente del Rotary Club di Faconara, il dottor Alessandro Giusti della farmacia del Pinocchio, Carmen Gregoretti ispettrice regionale del corpo infermiere volontarie della Croce Rossa e Massimo Albanesi della Società nazionale di salvamento. In sala anche Gianluca Badiali, fratello di Gianfranco. Il professor Ferretti, docente ordinario dell’università La Sapienza di Roma, è stato campione d’Italia del volley con l’Ariccia nel 1975 e poi medico della nazionale di pallavolo. Durante il suo intervento ha sottolineato come le parole chiave dell’evento siano «entusiasmo» e «volontariato» e ha ricordato l’ultima volta in cui ha visto Gianfranco Badiali, quando hanno affrontato insieme il viaggio di ritorno da Zagabria ad Ancona dopo i mondiali del 1987, che avevano visto l’Italia conquistare il bronzo. Il sindaco Signorini ha sottolineato come il Gruppo Amici per lo Sport che organizza l’evento sia sempre capace di fare rete, coinvolgendo istituzioni e associazioni e dando a ogni iniziativa un respiro sovracomunale. La professoressa Offidani e il dottor Cota hanno invece evidenziato il ruolo della prevenzione dermatologica, unica arma capace di salvare la vita ai pazienti e hanno esaltato l’importanza dell’evento falconarese, che vedrà impegnati per cinque giorni tanti specialisti. Il presidente Mastrovincenzo e il dottor Sturani hanno ricordato l’impegno della Regione per la prevenzione e lo sport.

L’evento è organizzato dal Gruppo amici per lo sport (Gas) in collaborazione con il Comune di Falconara, grazie alla disponibilità della professoressa Offidani, del dottor Cota e del dottor Giuseppe Lemme, a capo di Dermatologia del Carlo Urbani. I tre dirigenti parteciperanno allo screening con le loro equipe. L’iniziativa è supportata da Regione Marche, azienda Ospedali Riuniti, Asur, Univpm, Lilt, Rotary Club Falconara, Croce Rossa, Croce Gialla Falconara, Unitalsi, Gruppo comunale di Protezione civile e Società nazionale di salvamento. Gli organizzatori ringraziano tutti i sostenitori che hanno reso possibile questo evento. Come ogni anno l’iniziativa è dedicata a Gianfranco Badiali, una delle figure più note della pallavolo falconarese, scomparso l’8 gennaio 1988 a soli 26 anni a causa di un melanoma. A Badiali è intitolato il più importante palasport di Falconara e il controllo dei nei del 2020 rappresenta un modo per far sì che, proprio nel nome del grande atleta, persone affette dalla stessa patologia possano curarsi prima che sia troppo tardi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Coronavirus, confermato il primo caso nelle Marche: è un 30enne

Torna su
AnconaToday è in caricamento