Sanità Marche, Anaao: «La riorganizzazione penalizza cittadini e medici»

Mercante, Segretario Anaao Marche: «La determina 742/19 taglia 130 incarichi di struttura. Pronti alla mobilitazione»

Oriano Mercante

ANCONA – Anaao Assomed Marche sul piede di guerra dopo che la determina 742 del 31.12.2019 che riguarda l’adeguamento dell’assetto organizzativo dell’Asur ha tagliato 130 incarichi di struttura. Il grido di allarme lo lancia il segretario regionale Oriano Mercante che anticipa la decisione di disertare la riunione prevista per il prossimo 13 gennaio nella quale si avvierebbe la trattativa sulla determina 742 di cui si chiede invece l’immediato ritiro e non il semplice dilazionamento, e proclama l’agitazione considerandola un nuovo attacco alla sanità pubblica marchigiana. La misura è veramente colma – tuona Mercante. Ormai è chiaro che si intenda penalizzare la sanità pubblica e si intendano penalizzare i medici ospedalieri demotivandoli e riducendone le prospettive di carriera. Dopo le ripetute richieste di soccorso dei colleghi retrocessi nella carriera dopo anni di sacrifici con comportamenti clamorosamente non equi e difformi da situazione a situazione, il nostro sindacato non intende ulteriormente accettare questo progressivo degrado delle condizioni lavorative».

Inoltre Anaao Marche denuncia una burocratizzazione sempre più crescente dell’attività mediche e spaventosi ritardi nella corresponsione degli emolumenti dovuti. «Con queste prospettive è ovvio che sempre più colleghi scelgano la sanità privata accreditata presso il SSN certamente più attrattiva e remunerativa – insiste Mercante che considera inaccettabile questo ulteriore taglio di strutture complesse e dipartimentali in tutte le aziende sanitarie che riguarda ASUR e Azienda Ospedali Riuniti, ma non sono esenti nemmeno Marche Nord e INRCA, per non parlare della già denunciata situazione dell’ARPAM».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

  • I-Beach, la nuova App per prenotare un posto al mare: ecco come funziona

Torna su
AnconaToday è in caricamento