Rapidità e sorpresa per difendersi come militari: cos’è il krav maga e dove impararlo

Imi Lichtenfeld lo inventò per addestrare le forze di polizia bulgare all’autodifesa e quando si trasferì in Israele perfezionò quello stile di combattimento per le forze speciali israeliane

Krav maga

Imi Lichtenfeld lo inventò per addestrare le forze di polizia bulgare all’autodifesa e quando si trasferì in Israele perfezionò quello stile di combattimento per le forze speciali israeliane. Oggi quello stile è conosciuto come krav maga e non è un’arte marziale ma un insieme di tutte le più conosciute. «In Italia è equiparato al ju-jitsu israeliano, ma semplicemente perché è l’arte da cui prende la maggior parte delle tecniche- spiega Mattia Leoni, istruttore della palestra Karma Fit - dentro c’è un po’ di boxe, hakido, kick boxe, kung fu, karate e judo». 

Disciplina, perseveranza e pazienza: meno stress con il Tai Chi

Sistema di difesa

Il krav maga è un sistema di difesa che insegna a difendersi in modo semplice e nel minor tempo possibile. A differenza delle arti marziali vere e proprie non c’è molto spazio per la forma o per le figure, a farla da padrona è la concretezza delle mosse. «Krav maga sta letteralmente per “combattimento ravvicinato” in lingua israeliana- spiega ancora Leoni- ed è un sistema che viene migliorato di anno in anno quando si scopre che una certa tecnica si rivela poco efficace». 

Rapidità e sorpresa 

L’apprendimento parte dalla posizione di difesa della persona, che all’occorrenza e in estrema ipotesi può trasformarsi in attacco. 

Posizione di guardia: si impara alla prima lezione e consiste nel tenere le mani alzate come in segno di resa, con i gomiti piegato a 90°. 

Dissuasione: la guardia alta è accompagnata dalla dissuasione dell’avversario, con cui si può dialogare con il fine di distrarlo. La distrazione dell’avversario è fondamentale per guadagnare secondi preziosi, specialmente quando ci si deve liberare dalla minaccia di un’arma puntata. 

La guardia e la dissuasione creano nell’avversario l’illusione che ci si trovi in una posizione di inferiorità, quando invece si è effettivamente pronti a combattere. 

La parata del colpo, il bloccaggio (immobilizzazione dell’avversario) sono le due fasi successive nei corsi di krav maga: «Dopo aver parato e bloccato si sceglie come reagire- spiega Leoni- Noi diamo le basi per immobilizzare, colpire e neutralizzare ma sta a chi esegue la tecnica valutare se è il caso in proporzione al pericolo. Un operatore di polizia, ad esempio, non arriva a colpire l’avversario fino a farlo svenire o sanguinare se non per estrema necessità mentre un civile che si trova davanti a tre persone armate darà tutto quello che ha».iplina, perseveranza e pazienza: meno stress con il Tai Chi

„“Potrebbe interessarti: http://www.anconatoday.it/benessere/fitness/tai-chi-ancona.htmlSeguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/AnconaToday/269258656438884

Chi può imparare il krav maga 

«In sei anni che sono istruttore ho avuto qualunque tipo di allievo e non ci sono mai stati problemi—spiega ancora Mattia Leoni- la persona più allenata è certamente meglio predisposta». La possibilità di scegliere fino a quale livello di contatto ci si vuole spinger nei corsi apre il Krav Maga anche a chi non può permettersi di praticare uno sport di combattimento vero e proprio. «Ovviamente nessuno è portato a farsi del male, ma più è reale l’addestramento e più questo è efficace» prosegue Leoni. Per praticare il Krav Maga non è necessario avere una esperienza pregressa in arti marziali e il programma didattico si sviluppa in 5 cinture di colore diverso: «In questo senso sì, è equiparabile a uno sport con degli obiettivi da raggiungere nel corso del tempo». 

Benefici per corpo e mente

«Il krav maga aiuta a recuperare sicurezza in sé stessi- prosegue l’istruttore- specialmente a chi ha subito traumi o a persone insicure di carattere. E’ una disciplina che aiuta a tirare su la testa». Durante i corsi c’è una parte iniziale di stretching: «l’esercizio fisico vero e proprio è propedeutico all’efficacia dei colpi, quindi praticarlo fuori aiuta molto. Purtroppo ci sono ancora poche donne – conclude Leoni-  che sono quelle che invece avrebbero più bisogno di sapere come ci si difende da un aggressore». 

Dove imparare il krav maga 

Karma Fit, via Flamina 364 – Tel. 071 917 3658

Krav maga difesa Ancona (Wellness Experience Studio), via Achille Grandi 45H - Tel. 071 286 2053

Centro Sportivo Asd Nice, via M.Ricci 7 (Jesi) – Tel. 0731 215567

Palestra David, via Fernando Santi 8 (Jesi) – Tel. 0731 212588

La Vinci Fitness, via Dante 270 (Fabriano) – Tel. 0732 4082

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Pizzeria a fuoco in piena notte, giallo sulle cause: chiusura forzata e danni ingenti

  • Nuovo caso di Dengue in città, scatta l'allerta: «Finestre chiuse e animali in casa»

  • E' morto Renzo Castellani: era il compagno della consigliera 5 Stelle Romina Pergolesi

  • Apre la nuova scuola di danza, Andreas e Veronica insegnanti d’eccezione

  • La mamma ritrova il suo portafoglio, dentro c'erano i documenti del figlio ricoverato al Salesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento