A scuola si mangia sempre più bio, pasti raddoppiati nelle mense marchigiane

Raddoppiati i pasti biologici serviti nelle mense scolastiche, Marche tra le prime cinque regioni d'Italia

foto credit CriFood

Le Marche hanno raddoppiato i pasti biologici serviti dalle mense scolastiche, raggiungendo quota 1,2 milioni e configurandosi come quarta regione italiana, dopo l'Emilia Romagna (oltre 6,5 milioni), Lombardia (1,5 milioni) e Toscana (1,3 milioni). Un risultato che consente alla Regione di poter beneficiare di 773 mila euro di contributo nazionale e di altri 50 mila per la promozione del biologico scolastico (a fronte dei 477 mila euro complessivi del 2018).

Mangiare bio ad Ancona

È quanto emerge dalla proposta di riparto del Fondo per le mense scolastiche biologiche che avviene attraverso un decreto ministeriale sul quale le Regioni devono accordare l'intesa. La previsione dell'assegnazione, evidenzia la vicepresidente e assessore all'Agricoltura, conferma l'ottimo lavoro svolto con le istituzioni scolastiche che sta conseguendo risultati importanti per la diffusione, nei ragazzi e tramite loro nelle famiglie, di un corretto e sano stile alimentare. Testimonia anche il numero sempre più crescente di adesione dei Comuni marchigiani che intendono beneficiare degli aiuti previsti. Inoltre, il riparto nazionale dei 10 milioni di euro del decreto avrà una ricaduta positiva sull'agricoltura regionale, dal momento che le Marche sono leader nel settore bio, specie per quanto riguarda la pasta e i legumi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

Torna su
AnconaToday è in caricamento