Fondazione Merloni: presentati i temi del Comitato Scientifico 2019

Queste le tematiche che saranno affrontate dai leader internazionali

ROMA – Presentare i temi del Comitato Scientifico 2019 di Fondazione Merloni e fornire i dati di bilancio delle attività dell’ultimo anno. Sono questi gli obiettivi della conferenza che si è svolta stamattina nella sede romana della Fondazione Merloni, alla presenza del Presidente della Fondazione, l’ingegner Francesco Merloni, e del Presidente del Comitato Scientifico Enrico Letta.

Ha dichiarato il Presidente Francesco Merloni: “Siamo orgogliosi di un’agenda di spessore come quella che si è prefissata il nostro Comitato Scientifico, che si riunirà in un contesto straordinario per dare un rinnovato impulso alle attività messe in campo negli scorsi anni. Quest’anno è per noi fondamentale, essendo protagonisti di un evento straordinario come l’Unesco Creative Cities Conference di Fabriano, che porrà le Marche e l’Italia al centro del mondo per una settimana. Ringrazio tutte le persone che si stanno prodigando affinché la Fondazione possa svolgere un ruolo di rilievo all’interno di tale iniziativa, con l’auspicio di portare sempre più valore per i territori ai quali ci rivolgiamo con le nostre attività”.

Enrico Letta ha avuto invece l’occasione di legare il lavoro di ricerca promosso dalla Fondazione con l’attualità della politica e dell’economia del Paese: "Tre concetti chiave: sostenibilità, umanesimo tecnologico, visione. La Fondazione intende contribuire a costruire analisi e risposte concrete rispetto ai grandi temi dell'epoca attuale. Attraverso il ricco programma di quest'anno, metteremo a fuoco le questioni più cruciali: dall'impatto dei cambiamenti climatici sulla vita delle persone alle gravi e crescenti disuguaglianze sociali. Il tutto provando la bilanciare la dimensione locale e quella globale, la prossimità e i cambiamenti geopolitici in corso, suggerendo soluzioni il più possibile innovative e, appunto, sostenibili”.

Come ogni estate, il Comitato Scientifico si riunirà per fornire gli indirizzi culturali delle attività della Fondazione realizzati dal Consiglio Direttivo, con una programmazione triennale: quest’anno lo farà nell’ambito della Unesco Creative Cities Conference, il prossimo 13 e 14 giugno a Fabriano, nelle Marche. Nella giornata inaugurale di giovedì 13 giugno verranno innanzitutto presentati i progetti per la rinascita dell’Appennino colpito dal sisma sostenuti dal progetto “Save the Apps”, attraverso le parole di Francesco Merloni, Giuseppe De Rita, Maria Cristina Ferradini, Emanuele Iannetti, Alessandro Garrone, Ermete Realacci e Don Gianni Giacomelli. Nella stessa giornata si parlerà della ricostruzione de L’Aquila, attraverso protagonisti di primo piano come il Sindaco Pierluigi Biondi, Guido Bertolaso e Gaetano Quagliarello, accompagnati per l’occasione dai rappresentanti del Gran Sasso Science Institute. 

La giornata del 14 giugno sarà invece dedicata, con introduzione e conclusioni di Francesco Merloni ed Enrico Letta, alle sessioni di lavoro scientifico. Il primo avrà come focus i cambiamenti climatici, con l’eccezionale partecipazione di Shiv Someshwar, Direttore delle politiche sul clima delle Nazioni Unite, e Mauro Petriccione, Direttore Generale dell’azione sul clima della Commissione UE. Il secondo, invece, sarà dedicato alla presentazione dei risultati dell’indagine realizzata dal centro di ricerca Nomisma sulla comparazione tra l’economia dell’Emilia-Romagna e quella delle Marche, attraverso alcuni suggerimenti concreti per il rilancio di quest’ultima, in difficoltà negli ultimi anni a causa della disgregazione dei distretti industriali e dei deficit in formazione e innovazione. Chiuderà la giornata del 14 giugno uno speciale convegno pubblico alla sede dell’Ariston Thermo Group durante il quale due ex Presidenti del Consiglio come Enrico Letta e Romano Prodi, il Presidente uscente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, e analisti raffinati come il giornalista Ferruccio De Bortoli e l’economista Daniel Gros si confronteranno sui risultati delle elezioni europee e sulle conseguenze per gli equilibri all’interno delle istituzioni continentali alle prese con numerose sfide politiche ed economiche. 

Il tutto avrà come cornice gli eventi della XII Conferenza Annuale delle Città Creative UNESCO, durante il quale Sindaci ed esperti provenienti da tutto il mondo si confronteranno sulle migliori e più virtuose soluzioni per il rilancio delle città e delle comunità che vi vivono. 

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

I più letti della settimana

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • Elisa trovata morta vicino al suo cane, l'autopsia rivela: «E' stato un malore»

  • Inferno in A14, colpa del cambio di carreggiata: 27enne in gravissime condizioni

  • Auto in fiamme in A14, il conducente muore carbonizzato

  • Carambola da paura nella notte: 7 i coinvolti, due feriti gravi

Torna su
AnconaToday è in caricamento