Dal Blu Village al Conero nel Calice: viaggio di esperienze e sapori nel cuore di Tipicità in Blu

Quarta e ultima giornata del Festival ricca di appuntamenti fin dal mattino tra visite guidate, mostre, presentazioni di libri e spettacoli

Marina Dorica

Il mondo del mare e della pesca mostra tutte le sue suggestioni e i suoi sapori nella quarta giornata di Tipicità in Blu, proposta dal Comune di Ancona ed un pool di entità legate al territorio ed al mare. Dalle 11 alle 21, domani, domenica19 maggio, è aperto al Mandracchio il Blu Village, dove incontrare la cucina marinara dei pescatori e assaporare varie prelibatezze. In degustazione: fritto dell’Adriatico con verdurine, polenta al ragù di mare, vincisgrassi del pescatore, panino “mare nostrum”, pesce azzurro a scottadito, insalata legumi e frutti di mare ed altre specialità in base al pescato.

Oltre al cibo e ai piatti gourmet, ci sono i vini da scoprire nel salone il Conero nel Calice, con 16 produttori, e un esclusivo aperitivo sul Marciaronda. Per gli appassionati è in programma la tavola rotonda con degustazione guidata, condotta da Fabio Fiorillo, dal titolo Conero: quello che non è rosso. Visite guidate, mostre, presentazioni di libri e spettacoli contornano questa domenica. Dalle 9 alle 15 sono previste le minicrociere che salpano dal Mandracchio per dirigersi verso la pittoresca Baia di Portonovo, con tanto di degustazione a bordo (costi, a partire da 30 euro, info e prenotazioni: Enrico – 335/6109374), mentre per gli amanti della terraferma c’è la possibilità di visitare lo stabilimento Fincantieri attraverso un percorso che si snoda lungo i luoghi del processo produttivo.

Da non perdere, alle 10,30 e alle 11, il Blu tour Ancona: la storia di una città che da secoli abbraccia il mare, curato dagli alunni del Savoia Benincasa di Ancona, una passeggiata che riserva sorprese e che offre un’occasione per riscoprire la città nelle sue trasformazioni, grazie allo sguardo curioso di speciali Ciceroni. Durante la giornata sono aperte le mostre Natural Color Culture - Blu story e La pesca in Ancona: dalla vela al motore, mentre nel pomeriggio vengono presentati i libri "I pescatori di Ancona: dal fascismo agli anni Settanta", ultima pubblicazione di Maria Grazia Salonna e "Con gli occhi della gratitudine" di Giorgio Bisirri.

In serata lo spettacolo "Capolinea ¼. Dal rione della fettina a Tavernelle, passando per gli Archi", la performance che si svolge a bordo di un autobus degli anni ’70-’80 parcheggiato lungo la banchina del Mandracchio. Un pop-tour di narrazione che ripercorre simbolicamente, con aneddoti e curiosità, i 5 quartieri della storica linea del bus. Il Festival si conclude con il Blu Village Jazz, un contributo musicale “fronte mare” alle atmosfere adriatiche, con il Cincueca Duo, composto da Leonardo Rosselli e Antonino De Luca al sassofono e fisarmonica.

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

I più letti della settimana

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • Inferno in A14, colpa del cambio di carreggiata: 27enne in gravissime condizioni

  • Carambola da paura nella notte: 7 i coinvolti, due feriti gravi

  • Sms di addio agli amici, poi esce di casa per buttarsi dal Passetto: salvato dai carabinieri

  • Violento frontale al Vallone, donna gravissima: automobilista ubriaco fugge per campi

Torna su
AnconaToday è in caricamento