Tari, rimborso quota variabile delle pertinenze: Comune incontra i consumatori

L'Amministrazione comunale e alcune tra le più rappresentative Associazioni dei consumatori di Ancona Adiconsum, Adoc e Federconsumatori territoriali sono tornati ad incontrarsi

Foto di repertorio

L'Amministrazione comunale e alcune tra le più rappresentative Associazioni dei consumatori di Ancona Adiconsum, Adoc e Federconsumatori territoriali sono tornati ad incontrarsi sulla questione del rimborso della quota variabile della tassa sui rifiuti (TARI) riferita alle pertinenze.

L’ultima legge di bilancio non ha risolto il problema della legittimità della quota variabile applicata alla pertinenza, se e come effettuare rimborsi, mentre la Corte dei Conti - alla quale è stato richiesto un parere dal Comune di Milano - pur non  pronunciandosi nel merito, ha espresso parere negativo sulla possibilità da parte dei Comuni di procedere al rimborso in modalità automatica. Inoltre, le prime sentenze delle commissioni tributarie chiamate a pronunciarsi sulla questione, hanno rigettato i ricorsi proposti dai cittadini per farsi riconoscere il rimborso delle somme pagate relativamente alle annualità dal 2014 al 2017. Durante l'incontro l'Amministrazione comunale ha ribadito l'intenzione di continuare il confronto e la collaborazione con le associazioni, interlocutori fondamentali nei rapporti con i cittadini, anche a fronte del mutato quadro della situazione. 

Il cittadino, per non vedersi decaduto il proprio diritto al rimborso, qualora venisse riconosciuto, dovrà necessariamente presentare alla società Ancona Entrate specifica richiesta, utilizzando l'apposito modulo "TARI Tari richiesta rimborso pertinenze” oppure richiedendolo presso le associazioni dei consumatori, da riconsegnare entro il prossimo 31 maggio. Durante l'incontro è stata condivisa la necessità di tenere aperto il tavolo di confronto tra l'Amministrazione comunale e le associazioni per seguire con attenzione l'evolversi della vicenda e le prossime pronunce giurisprudenziali, al fine di rispondere con il massimo impegno a qualsiasi richiesta di informazioni da parte dei cittadini. 

Modalità di presentazione delle istanze 

A mezzo raccomandata all’indirizzo Ancona Entrate srl, via dell’Artigianato n. 4 - 60127 Ancona, a mezzo posta elettronica: anconaentrate@pec.anconaentrate.it, all’Ufficio Protocollo di Ancona Entrate srl nei giorni di apertura al pubblico

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trovata riversa in casa, Angela è morta per una grave emorragia

  • Cronaca

    La Cina cerca un ponte per l'Italia, è l'aeroporto di Ancona: una firma e le Marche sono nel futuro

  • Cronaca

    Scuole tutte allarmate ma non quella del sindaco: ladri in azione al liceo

  • Cronaca

    Udienza speciale dal Papa per il Centro Turistico Giovanile

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco, giovane trovato senza vita appoggiato ad un albero

  • Era scomparsa da oltre un giorno, trovata nella sua auto: è grave

  • Scontro tra tre auto, ci sono 4 feriti: arriva l'eliambulanza

  • Il mostro che combatteva lo ha sconfitto, Alessandro è morto

  • Deiezioni canine, passa la proposta dei Verdi: obbligo di raccogliere anche quelle liquide

  • La spiaggia delle Due Sorelle è la più bella d'Italia: lo dice Skyscanner

Torna su
AnconaToday è in caricamento