Avvistate le prime processionarie, attenzione ai bambini e gli animali

L'ufficio tecnico Comunale parallelamente agli interventi di potatura ha già rimosso un gran numero di nidi

Nido di processionaria - foto di archivio

A causa dell’aumento delle temperature, nei giorni scorsi sono state avvistate diverse larve di processionarie in varie zone di Camerano, soprattutto nelle aree verdi in cui sono presenti dei pini. La processionaria del pino è un insetto altamente distruttivo per le pinete poiché le priva di parte del fogliame, compromettendone così il ciclo vitale e deve il suo nome alla caratteristica abitudine di muoversi sul terreno in fila, formando una sorta di "processione". Visti dall'esterno i nidi sembrano grossi bozzoli cotonosi di colore bianco, ma al loro interno racchiudono centinaia di larve. La processionaria, oltre a desfogliare piante intere, può costituire un pericolo per l'uomo in quanto i peli urticanti dell'insetto allo stato larvale, provocano delle irritazioni e delle infiammazioni cutanee e in alcuni casi possono provocare gravi reazioni allergiche. L’ingestione o inalazione della processionaria da parte di un cane, aziona una violenta infiammazione che potrebbe portare a necrosi, con conseguente perdita di porzioni di lingua o naso, soffocamento, febbre e diarrea emorragica. In caso di contatto con i peli urticanti e consigliabile lavare subito l'area interessata e recarsi dal medico o nel più vicino pronto soccorso.

Anche per gli “amici a 4 zampe” in caso di ingestione/inalazione bisogna lavare le aree interessate dal contatto ed è assolutamente necessario dirigersi dal veterinario. La distruzione dei nidi, raccolti tagliando la parte di ramo su cui si trovano facendo attenzione a manipolarli con opportune protezioni (guanti, occhiali e mascherina per proteggere occhi e viso), si attua immergendoli in un bagno di Ipoclorito di Sodio (varechina) o bruciandoli.

L'ufficio tecnico Comunale parallelamente agli interventi di potatura ha già rimosso un gran numero di nidi, ma ovviamente sarebbe opportuno che anche i privati nei propri giardini si preoccupino di effettuare con la dovuta tempestività l'eliminazione delle larve prima che l'inverno finisca, al fine di diminuire il fenomeno e prevenire l'infestazione di questi insetti. Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’Ufficio Ambiente del Comune o effettuare una segnalazione tramite il servizio on line sul portale istituzionale. 

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Detenzione di armi, obblighi e scadenze della nuova legge: cosa si deve fare

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

  • La moglie non lo vede rientrare, marito trovato morto a casa di un amico

  • Annegata dopo un tuffo con l'amica, Sofia ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Schianto frontale tra auto e moto, centuaro a terra: paura sulla provinciale

Torna su
AnconaToday è in caricamento