L’esordio del cantante anconetano, Fiorello lancia Ale Ranalli

La voce e le note del cantante anconetano lanciate nientemeno dal celebre showman

A sinistra Ale Ranalli e a destra Fiorello

«Io metto Ale Ranalli. Non sapete chi è? Questo è forte, mi ricorda un po' Vasco». A lanciare Alessandro Ranalli nel panorama musicale italiano è stato nientemeno che Fiorello giovedì scorso durante il programma “Il Rosario della sera” in onda sulle frequenze di Radio DJ. Il cantante 31enne, abruzzese di origine ma ormai anconetano di adozione, pubblicherà il suo singolo dal titolo “Non ti voglio più” in un album che uscirà il prossimo 3 giugno e la canzone è stata trasmessa in anteprima proprio durante la celebre trasmissione radiofonica. 

L’artista

Alessandro Ranalli nasce ad Atessa in provincia di Chieti, Abruzzo, il 19 Aprile del 1988. Vive e cresce in un piccolo paese di nome Scerni, un contesto paesano a 10 km dal mare e con le montagne alle spalle. La passione per la musica gli viene trasmessa dal papà, amante della musica italiana dei grandi autori, quali Mina, Francesco De Gregori, Fabrizio De Andrè, Vasco, Fiorella Mannoia, Luigi Tenco, Massimo Ranieri, Gino Paoli. Muove i suoi primi passi come cantante a 17 anni, nei Fierceli Ipnotic, gruppo rock formato da sei elementi. Un gruppo di ragazzi che, grazie alla musica e ai sogni, riesce finalmente a vedere il mondo. Suonano il Grunch dei Nirvana di Kurt Cobain, i Rolling Stones, Iron Maiden, Audioslave e Cranberries. All’età di vent’anni Alessandro si trasferisce ad Ancona per studiare, intanto lavora come modello nelle Marche, a Roma e a Milano, mantenendo ben salda nel cuore la voglia di comunicare attraverso la musica. Compare inoltre, in TV, su Italia 1 e Canale 5, in uno dei programmi di Maria De Filippi. Ora, per la prima volta, si mette in discussione con un progetto tutto suo. Contemporaneamente al singolo sarà online anche il video curato da Mirko Rispoli. 

Il singolo

“Non ti voglio più” sarà disponibile su tutte le piattaforme streaming, è un pop rock con incursioni trap che fanno del brano un’esplosione di ritmo ed energia. Il singolo è prodotto dall’etichetta Mastinasti Records e fa parte di un progetto che nasce dall’idea di due Dj’s producer: Massimo Jr Bazzano (Bimas) - dj e producer di musica elettronica ed Andrea Paladini, speaker radio e dj che negli anni '90 ha fatto ballare tutta la riviera romagnola. Ranalli canta la sua determinazione nel porre fine a una storia d’amore malata, fatta di pianti e tradimenti subiti, della quale si libera con un sonoro, secco e convinto “Non ti voglio più” accompagnato da un arrangiamento forte ma allo stesso tempo moderno ed elegante. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Raffica di furti nei negozi, incastrato dalle telecamere: in carcere un artigiano

Torna su
AnconaToday è in caricamento