Meno della metà non prende in mano un libro e si legge sempre meno

Tra i marchigiani sono davvero pochi quelli che leggono, meno della media delle regioni dell'Italia centrale. In aumento i lettori saltuari

Aumentano i lettori saltuari ma calano drasticamente coloro che leggono per abitudine e anche i cosiddetti "lettori forti" quelli cioè che prendono in mano almeno un libro al mese. Lo ha certificato l'Istat nell'ultima indagine sulla propensione alla lettura degli italiani. Solo il 41,8% dei marchigiani legge libri per motivi non strettamente scolastici o professionali. 

Questo dato ci pone leggermente sopra la media italiana (41%) ma sotto quella delle regioni del centro Italia (44,5%). Il 48,6% legge fino a tre libri l'anno mentre il 9,2% ha dichiarato di aver letto almeno un libro al mese o anche più. Rispetto all'anno precedente aumentano quanti hanno letto almeno un libro (erano il 40%) ma diminuiscono i lettori medi (fino a tre libri l'anno erano quasi il 50%) e i "lettori forti" che erano l'11,1%.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio Rapposelli, iniziato il processo a carico del marito e del figlio

  • Cronaca

    Il terrazzo era diventato una serra per la coltivazione di marijuana, arrestato

  • Cronaca

    Bomba day, l'ordigno non verrà fatto brillare ad Ancona: ecco dove

  • Video

    Sigilli al centro sociale, c'è chi dice no: «Riaprite Asilo Politico perché...» - VIDEO

I più letti della settimana

  • Torna la paura, un forte terremoto scuote il Centro Italia

  • Controlli in tutta la città, denunciato un giovane trovato con 1 grammo di hashish

  • Il bar chiude: «Droga, prostitute e crollo consumi. Forse vado all'estero»

  • Minorenni adescate e violentate per girare film hard

  • Luoghi e miti del Conero, le 10 leggende più affascinanti della riviera

  • La madre entra in camera per svegliarla, Beatrice è morta nel sonno

Torna su
AnconaToday è in caricamento