Addio Mangiare Bere, ecco Napoli's: «La pizza napoletana per dare una mano al centro»

Dopo Starlab Easy Fashion arriva una nuova attività in pieno centro. Alfonso e Anna rileveranno l'ex noto ristorante a due passi da porto e teatro

Anna Vicidomini e Alfonso Scala

Addio "Mangiare Bere Uomo Donna", La sede che ospitava il celebre locale di via della Loggia sta per aprire di nuovo ma con un nuovo nome, una nuova gestione e un nuovo menù. Da venerdì 8 novembre si chiamerà “Napoli’s” e dopo “Starlab Easy Fashion”  si propone come la nuova scommessa nel centro di Ancona. Alfonso Scala e la moglie Anna Vicidomini, originari della provincia di Napoli, porteranno a due passi da porto e teatro delle Muse la pizza napoletana con ingredienti arrivati direttamente dalla Campania. Praticamente la specialità che negli ultimi 10 anni li ha resi celebri con pizzerie al taglio in piazza Pertini e Torrette prima, a Castelfidardo e a Osimo poi. 

Su via della Loggia manca ancora l’insegna del locale, arriverà e forse sarà addirittura luminosa. Agli anconetani però non serve: «Conoscono questo posto molto meglio di noi» dice Alfonso, impegnato a sistemare le ultime cose in quello che sarà il salone di “Napoli’s”. E’ quindi Anna a spiegare perché la scelta è caduta proprio su un centro che, a detta di molti commercianti, non vive uno dei suoi periodi migliori in termini di attrattività: «Crediamo nel nostro lavoro, proveremo a dare un aiuto in più per popolare questo centro che in effetti scarseggia». I motivi sono anche commerciali: «Siamo difronte al porto e qui sbarcano passeggeri dei traghetti, camionisti e i turisti, questo è importante per un’attività di questo tipo- ha aggiunto Anna- in questa parte del centro poi manca la vera pizza napoletana, un piatto che anche con la crisi te lo puoi permettere». A spingere Alfonso e Anna ad Ancona, racconta la coppia, sono stati anche i clienti che da tre anni frequentano la pizzeria “Napoli’s” di Osimo: «Era nata come pizzeria al taglio, il prodotto piaceva e abbiamo aggiunto dei tavoli perché la gente iniziava a chiedere anche il servizio. Abbiamo ristrutturato il locale e i clienti che arrivavano da Ancona hanno cominciato a chiederci di aprire una sede anche nel capoluogo». Quella sede sta per diventare realtà e si annuncia come una pizzeria particolare: «Faremo la vera pizza napoletana con prezzi medi perché gli ingredienti arriveranno direttamente da Napoli, per l’impasto useremo la farina grezza, ricca di fibre e che permette una massima digeribilità». Non ci saranno pizze senza glutine, almeno per il momento: «Hanno bisogno di una lavorazione diversa e gli spazi per ora non ce lo permettono» dice Anna. “Napoli’s” farà anche ristorazione e il venerdì si potranno prenotare stoccafisso all’anconetana e brodetto: «Ci siamo affidati a un cuoco che è specializzato nella lavorazione della pasta fresca e nell’accostare diversi sapori. Un esempio? I ravioli ripieni di ricotta con pera, taleggio e noci» ha spiegato Alfonso. Dici via della Loggia, però, e pensi a due oggettive criticità: “dove parcheggio?” e “cosa faccio la sera”?: «Per i parcheggi non siamo preoccupati, mangiare la pizza o andare al ristorante non è come andare a comprare un capo di abbigliamento, si può benissimo lasciare l’auto a piazza Pertini e fare una passeggiata a piedi- ha spiegato Alfonso- per le serate stiamo pensando a qualche soluzione ma è tutto ancora da organizzare- spiega il titolare- faremo qualcosa comunque di leggero, perché bisogna anche considerare che siamo all’interno di un condominio». La musica ci sarà sicuramente venerdì 8 novembre, giorno dell’inaugurazione. Oltre al taglio del nastro è previsto anche un dj set. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale è lontano, ma non troppo: i consigli per decorare l'appartamento con stile

  • Trova la madre morta in bagno, arriva la polizia: tragedia in un appartamento

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Corruzione, Caglioti sospeso per aver rispettato segreto su indagini: «E' dittatura»

  • Chiede l'elemosina al market, mostra i documenti ma è troppo tardi: denunciato

Torna su
AnconaToday è in caricamento