L’artista Floriano Ippoliti dona il disegno originale dell’infinito a Roberto Vecchioni

L’incontro è avvenuto ieri (16 aprile, ndr) alle Muse in occasione del concerto e il prossimo incontro avrà luogo il 6 giugno, data in cui Vecchioni sarà presente allo Sferisterio di Macerata

Una sinergia sempre più intensa tra il cantautore Roberto Vecchioni e l’artista Floriano Ippoliti. È sotto il segno di Giacomo Leopardi che i due artisti hanno sancito la loro affinità intellettiva, nata durante il Salone del Mobile lo scorso 10 aprile, dopo che il cantautore milanese ha ricevuto in dono l’Infinite Bombonne, una lampada prodotta dall’azienda marchigiana Emporium e personalizzata dallo stesso Ippoliti per omaggiare il bicentenario del capolavoro leopardiano l’Infinito.

Vecchioni è approdato ieri alle Muse di Ancona con il suo ultimo album, chiamato appunto ‘Infinito’, e prima di esibirsi di fronte a una folla gremita, ha ricevuto l’artista Floriano Ippoliti, il quale ha donato al professore quel disegno originale che lo ha ispirato per la creazione della lampada ‘Infinite Bonbonne’. Un legame che vedrà la prossima tappa a giugno in occasione del concerto di  Vecchioni allo Sferisterio di Macerata e nuovamente il comune denominatore sarà Giacomo Leopardi. Ippoliti, proprio per quella data, ha promesso di realizzare e donare al professore una scultura in travertino raffigurante il “giovane favoloso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Un male incurabile le ha spento il sorriso, la città piange Carla Fraboni

  • Perde il controllo, finisce fuori strada, si ribalta e resta in bilico sul muretto

Torna su
AnconaToday è in caricamento