Diventare un proprietario di cane modello, arriva il corso gratuito 

Il sindaco : «Importante che i proprietari di cani prendano coscienza delle responsabilità del loro ruolo». Il vicesindaco Al Diry: «Iniziativa che testimonia attenzione agli animali»

foto generica

Favorire l’inserimento del nostro cane in famiglia e nei luoghi pubblici, comprendere il suo linguaggio, essere in grado di riconoscerne anche i segnali legati allo stato di salute e apprendere le tecniche base di primo soccorso: sono alcuni degli obiettivi del ‘Corso di formazione dei proprietari e dei futuri proprietari di cani’ organizzato dal Comune di Falconara per accrescere la consapevolezza di chi ha deciso di far entrare nella propria famiglia un amico a quattro zampe. L’iniziativa si ispira a quanto avviene nei Paesi del Nord Europa, dove per avere un cane è necessario un ‘Patentino’, a garanzia del rispetto dell’animale e della conoscenza di tutte le regole da conoscere per condurlo nei luoghi pubblici. Il corso è completamente gratuito e quello di Falconara è uno dei primi Comuni ad aver programmato un simile percorso rivolto ai cittadini con professionisti di livello. A salire in cattedra saranno infatti due docenti d’eccezione: Riccardo Bottone, addestratore professionale riconosciuto Enci, e la veterinaria Laura Jurilli. Le lezioni partiranno il 22 marzo e sono già aperte le iscrizioni: per prenotarsi occorre chiamare il numero 0719177222 oppure scrivere una mail all’indirizzo decosmoal@comune.falconara-marittima.an.it. Il corso si articola in tre incontri teorici della durata di due ore, che si terranno ogni venerdì al Mercato Coperto dalle 17.30 alle 19.30 (il 22 e il 29 marzo e il 5 aprile) e in una lezione finale pratica prevista per domenica 14 aprile al Parco Kennedy.

Con le lezioni teoriche sarà possibile ripercorrere la storia millenaria del rapporto tra l’uomo e il cane, conoscere le fasi di vita del nostro compagno a quattro zampe da cucciolo a cane anziano, i diritti e doveri del proprietario, i modi per riconoscere le patologie cui gli animali possono andare incontro, comprese le infestazioni parassitarie. Il corso di formazione è stato voluto dal sindaco Stefania Signorini, che si appella a tutti coloro che hanno deciso di accogliere un cane in famiglia: «E’ importante che i proprietari di cani prendano coscienza di diritti e doveri – afferma il primo cittadino – e che accanto alle sanzioni nei confronti di chi non rispetta le regole, siano organizzate iniziative per promuovere forme di educazione a chi si assume la responsabilità di accogliere un animale nella sua famiglia. L’avvio di questo corso è stato condiviso anche con i rappresentanti del Comitato MyFido, che raccoglie tanti proprietari residenti a Falconara e che ho incontrato più volte per ascoltarne le esigenze». «Questa iniziativa – aggiunge il vicesindaco Yasmin Al Diry, con delega alle Politiche sociali – sta a dimostrare la sensibilità della nostra amministrazione nei riguardi degli animali; mi auguro che sarà un corso  partecipato in quanto è molto importante acquisire le giuste nozioni per poter essere dei buoni compagni per i nostri amici a quattro zampe e per garantire una convivenza civile anche con i cittadini che non hanno in casa un cane».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trovata riversa in casa, Angela è morta per una grave emorragia

  • Cronaca

    La Cina cerca un ponte per l'Italia, è l'aeroporto di Ancona: una firma e le Marche sono nel futuro

  • Cronaca

    Scuole tutte allarmate ma non quella del sindaco: ladri in azione al liceo

  • Cronaca

    Udienza speciale dal Papa per il Centro Turistico Giovanile

I più letti della settimana

  • Tragedia al parco, giovane trovato senza vita appoggiato ad un albero

  • Era scomparsa da oltre un giorno, trovata nella sua auto: è grave

  • Scontro tra tre auto, ci sono 4 feriti: arriva l'eliambulanza

  • Il mostro che combatteva lo ha sconfitto, Alessandro è morto

  • Deiezioni canine, passa la proposta dei Verdi: obbligo di raccogliere anche quelle liquide

  • La spiaggia delle Due Sorelle è la più bella d'Italia: lo dice Skyscanner

Torna su
AnconaToday è in caricamento