Ponte di Pasqua, le regole per un sicuro viaggio in treno

In tanti hanno scelto e sceglieranno il treno per gli spostamenti del ponte pasquale. Rispettare una serie di regole può evitare spiacevoli situazioni

Foto di repertorio

In previsione dell'aumento dei viaggiatori nel periodo delle festività pasquali e dei ponti di primavera, anche il Compartimento di Polizia Ferroviaria di Ancona, come ogni altro Ufficio della Specialità, sarà presente ogni giorno nelle stazioni presidiate con un rafforzamento di tutti i servizi ed un incremento delle pattuglie in stazione e a bordo dei treni che viaggiano nelle regioni Marche, Umbria ed Abruzzo.  Verranno inoltre predisposti servizi straordinari, anche con personale delle squadre di polizia giudiziaria per mirati servizi di prevenzione di reati. 

Come viaggiare sicuri

Per un viaggio sicuro, a tutti coloro che utilizzeranno il treno per i loro spostamenti la Polizia ferroviaria ricorda che
 
-    deve essere prestata attenzione al proprio bagaglio, soprattutto durante le fermate del convoglio;

-    si deve evitare di lasciare incustoditi i propri oggetti di valore a bordo treno;

-    non ci si deve esporre al rischio di furti o borseggi, ponendo attenzione alle persone che con stratagemmi cercano di avvicinare i viaggiatori (ad esempio davanti alle emettitrici automatiche è bene preparare il denaro per l'acquisto lontano da occhi indiscreti ed evitare le offerte di ausilio da parte di persone che potrebbero essere malintenzionati);

-    non si deve affidare il proprio bagaglio ai facchini abusivi.

Incolumità personale: 

-attenzione durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari,

-non oltrepassare la linea gialla;

-non attraversare i binari ma servirsi sempre dei sottopassaggi;

-non tentare di salire e scendere quando il treno è in movimento.

Pattuglie potenziate

In queste giornate di festa il dispositivo di sicurezza è potenziato in relazione al maggior afflusso per le partenze pasquali; le pattuglie in stazione e lungo le linee ferroviarie saranno supportate dai nuovi dispositivi tecnologici: smartphone di ultima generazione che possiedono un dispositivo per la lettura ottica dei documenti elettronici e la verifica immediata delle informazioni in banca dati, consentendo l’immediatezza delle informazioni, autonomia della Pattuglia ed inviando in tempo reale nel sistema di Sala Operativa l'identificazione. (Nel 2018 ciò ha consentito un aumento dei controlli effettuati con lo smartphone del 186% ed un incremento delle persone identificate di circa il 21%).

Tutto ciò che accade nelle più importanti stazioni è visualizzato dalle Sale Operative Compartimentali, attive h. 24, che dispongono di un videowall in cui vengono visualizzate le immagini delle telecamere presenti in stazione – che vengono anche registrate. Gli apparecchi in dotazione alle pattuglie trasmettono le immagini ed i dati in tempo reale alla sala Operativa che ha la possibilità di coordinare efficacemente gli interventi sul territorio, disponendo peraltro di sistemi di geolocalizzazione delle pattuglie.

Occhio ai furti e alle truffe

E’ utile poi ricordare che in queste giornate i reati più ricorrenti sono i furti e le truffe. E' quindi buona norma prestare maggiore attenzione e tenere a mente che i "professionisti del furto" tendono a sfruttare momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l'utilizzo delle macchinette self-service ad es.) ovvero situazioni di assembramento di persone o di accumulo di oggetti (cartoni o abiti) per occultare i movimenti delle proprie mani.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovanni, travolto dall'esplosione al distributore: morto a soli 29 anni

  • Esplosione al distributore di benzina, muore operaio anconetano: aveva 29 anni

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

  • Settimo cambio d'insegna per Auchan, anche a Senigallia arriva il Conad Superstore

  • Un aneurisma non gli ha lasciato scampo, è morto il dj Luigi Trinchera

Torna su
AnconaToday è in caricamento