Ma quale scopa, la Befana arriva in parà e si porta le amiche: festa all’aeroporto

Un pò di ritardo poi tutti con il naso all'insù ad ammirare l'arrivo non di una, ma ben sei befane in paracadute

Una delle "befane" in fase di atterraggio

FALCONARA - Per il 22° anno a Falconara la Befana non arriva sulla scopa, ma in paracadute lanciandosi da un aereo. Non una, ma addirittura 6. Quest’anno nella calza più ambita delle Befane Volanti c’era un biglietto per il volo Ancona – Parigi per 4 persone, estratto a sorte davanti ai 900 presenti all’aeroporto Raffaello Sanzio e vinto da una ragazza di origini marocchine che in primavera partirà con il marito e i suoi due bimbi. 

Vento calmo, i controlli di sicurezza e un volo commerciale in arrivo hanno fatto slittare l’evento di qualche ora. Il Cessna C207 si è alzato in volo alle 12,20 mentre a terra bambini e famiglie erano intrattenuti dal truccambimbi, clown, cioccolata calda e animazione organizzata dall’Aeroclub Ancona “Fogola”. Una volta raggiunta la quota di 3.300 metri le 6 befane si sono lanciate nel vuoto. Bambini e adulti con il naso all’insù ad ammirare le cinque vele. Cinque, perché una “befana” speciale si è lanciata in tandem con il paracadutista Maurizio Salvucci: era Laura Cerasa, marketing manager di Aerdorica. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento